V.le Don Tonino Bello, s.n.c. - 73013 Galatina (LECCE)
Tel: 0836/566833-528514 fax: 0836/566833
Email: leps04000e@istruzione.it
 Pec: leps04000e@pec.istruzione.it

Liceo Scientifico e Linguistico "A.Vallone"

EVENTI
PON FSE-FESR
TRASPARENZA
LA BUONA SCUOLA
ARCHIVIO
Utenti on line
STATISTICHE
  • 2
  • 255
  • 4.457
  • 19.070
  • 2.541.314
  • 478.781
  • 2.548
  • 5


 GALATINA: CITTÀ D’ARTE

Galatina ottiene il titolo di “città” nel luglio del 1793 da Re Ferdinando IV di Borbone. Il suo centro storico è tra i più interessanti del Salento e rivela elementi di architettura, sia civile che religiosa, di indiscusso valore. Oltre alla chiesa Matrice, in stile barocco, dedicata ai SS. Pietro e Paolo – sede dell’antico rito del tarantismo, si segnala la bellissima Basilica di Santa Caterina d’Alessandria, edificata nel 1391 da Raimondello Orsini Del Balzo che si presenta completamente affrescata e viene definita lo “Scrigno del Mezzogiorno d’ Italia”.

  • Centro storico
  • Chiesa matrice S.S. Pietro e Paolo
  • Rito della "Tarantata"
  • Facciata Basilica Santa Caterina D'Alessandria
  • Particolare del portale della Basilica di Santa Caterina
  • Affreschi nella Basilica di Santa Catarina D'Alessandria
  • Palazzo della cultura
  • Via Umberto I
  • Masseria Torre Pinta
  • LAMPADA SENZA LUCE di Gaetano Martinez - Fontana monumentale detta LA PUPA

L’arte rinascimentale è degnamente rappresentata dai molti palazzi gentilizi come Palazzo Orsini (oggi sede del Municipio), Palazzo Calofilippi, Palazzo Gorgoni-Nuzzo e Palazzo Tafuri.

Di grande Interesse storico e artistico sono anche le cripte di Santa Maria della Grotta e di Sant’ Anna che risalgono al periodo compreso ra il  IX e il XIII secolo.

Nell’agosto del 2004, Galatina è stata riconosciuta dall’Ente Regione Puglia “Città d’Arte”. Lo stemma della Città è rappresentato dalla civetta con corona e chiavi decussate.
stemma

IL CONTESTO SOCIO-ECONOMICO

La città di Galatina è capofila dell’Ambito Territoriale comprendente i Comuni di Aradeo, Cutrofiano, Neviano, Sogliano Cavour e Soleto.  Si trova nel cuore del Salento, a venti chilometri a sud di Lecce.

GALATINAL’area considerata si estende su una superficie complessiva di 200,13 chilometri quadrati in cui risiede una popolazione di 60.899 unità che, come si evince dalla tabella sottostante, è concentrata principalmente nel Comune di Galatina.

 POPOLAZIONE E DENSITÀ
Comuni Superficie territoriale Popolazione residente Densità demografica (ab/kmq)
ARADEO 8,58 9.709 1.131,52
CUTROFIANO 56,81 9.125 160,63
GALATINA 82,65 27.084 337,8
NEVIANO 16,30 5.450 334,86
SOGLIANO CAVOUR 5,33 4.016 753,37
SOLETO 30,46 5.515 181,08
Totale 200,13 60.899 3286,26

Pur non appartenente allo stesso ambito territoriale, una particolare attenzione riserviamo a Galatone: importante centro agricolo e commerciale del Salento occidentale, la cui popolazione scolastica (di età compresa tra i 14 e i 19 anni) gravita su Galatina da cui dista appena 9 chilometri.  Galatone presenta le caratteristiche demografiche di seguito riportate.

GALATONE – POPOLAZIONE E DENSITÀ
Comune Superficie territoriale Popolazione residente Densità demografica (ab/kmq)
GALATONE 46,54 15.791 339,3

La qualità della vita della popolazione considerata risente della crisi in atto su tutto il territorio nazionale, così come dimostrano i fenomeni di seguito elencati:

  1. stagnazione dei consumi con conseguente rallentamento delle dinamiche occupazionali in tutti i settori produttivi;
  2. sensibile decremento demografico;
  3. alto indice di invecchiamento della popolazione;
  4. progressiva emersione di nuove povertà;
  5. aumento dei rischi di esclusione sociale.

Tra questi problemi, quello che genera le maggiori preoccupazioni riguarda il rallentamento economico e le connesse prospettive occupazionali:  il tasso di disoccupazione, nei comuni dell’ambito, raggiunge infatti il 15%: sull’alta percentuale indicata, gravano le fasce della popolazione femminile e giovanile di età compresa tra i 15 e i 24 anni.

Il mercato del lavoro si caratterizza come rappresentato nel grafico sottostante.

OCCUPAZIONE

Il contesto socio-culturale di riferimento tuttavia, pur presentando le criticità indicate, rivela vivacità, dinamismo e opportunità di crescita di non trascurabile spessore.

In particolare risultano fortemente apprezzabili i seguenti fattori:

  1. progressivo aumento dell’attenzione interistituzionale per la programmazione di servizi calibrati sulle specificità dei bisogni emergenti, con corrispondente attivazione di sinergie, reti integrate e welfare leggero tra soggetti pubblici e privati (Servizi Sociali Giudiziari, Centro per l’Impiego, Scuole, Imprese private e terzo settore, Associazioni);
  2. livello di infrastrutturazione in progressivo miglioramento sia sul versante economico, sia su quello sociale;
  3. superamento delle logiche campanilistiche per la risposta a problemi complessi che interessano più comuni confinanti;
  4. grado di strutturazione delle reti telematiche e telefoniche di livello ottimo che supera, di gran lunga, il valore regionale e nazionale;
  5. altissimo livello di interesse per lo studio soprattutto nelle donne rispetto agli uomini;
  6. sinergia degli attori sociali ai fini della promozione di forme di coesione, inclusione delle fasce deboli, consolidamento della crescita e dell’occupazione;
  7. politica di valorizzazione dei ruoli genitoriali perseguita dall’Ambito Territoriale Sociale.

 In questo scenario, all’interno del Campus scolastico di Galatina, in via Don Tonino Bello è ubicata la sede del Liceo “A. Vallone”.

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NEWS
PNSD
ROBOTICA
ALTERNANZA S. L.
SERVIZI ON LINE
Canale video
Icona canale video